Come insegnare l’inglese ai bambini con il gioco

Non c’è niente di più serio del gioco, come sostengono pedagogisti, pediatri e filosofi dell’educazione.

Il gioco è parte essenziale nella vita di un bambino, ed è il miglior mezzo che lo accompagna alla scoperta di sé e del mondo. Con questa premessa, perché non giocare anche in lingua inglese?

Vediamo alcune categorie di giochi che noi di Labsitters utilizziamo per un apprendimento spontaneo.

Giochi di movimento

Questi sono i classici giochi che accomunano tutti i bimbi del mondo: acchiappino, gioco della sedia, 1, 2, 3, stella. Con l’attività fisica accompagnata al gioco, i bambini sfogano le energie e imparano l’importanza di raggiungere un obiettivo.

Gioco da tavolo

Attraverso l’ausilio di un terzo oggetto, i bambini utilizzano l’attenzione e l’intelligenza per risolvere i problemi. Questi giochi includono memory game, i puzzle ed i comuni giochi da tavolo.

Gioco simbolico

Questo tipo di giochi si applica ai bimbi in età prescolare. Include tutte le attività che prevedono il mimare o il fare finta di essere qualcosa o qualcuno: un animale, una persona, ripetere i versi degli animali… tutte modalità perfette per insegnare una nuova lingua a chi ancora non ha imparato a leggere e a scrivere.

Gioco creativo

Durante i nostri laboratori spesso i bambini creano giochi che possono utilizzare a casa: memory, bingo fatto con i pastelli, maschere, pupazzi e tanto altro. Giochi che migliorano la creatività, la coordinazione e la fantasia.

E queste attività, tutte svolte in inglese, sono utilissime per apprendere nuove parole.

Cosa aspettate?
Giocare in inglese non è mai stato così semplice con le nostre super fun Labsitters!